Problemi, questi amici! (I/II)

/, Eventi/Problemi, questi amici! (I/II)

Condivido volentieri questo articolo in due puntate, aggiungendo (nella seconda parte) esempi e riflessioni grafologiche:

crisi-tao-roma

 

 

A cura di Italo Pentimalli Patrizia Salvini.

 

 

Se ti chiedessimo: cosa sono i problemi? Cosa risponderesti?

Delle tremende seccature!! E in fondo non hai tutti i torti!

Sta di fatto però che sono qualcosa con cui dobbiamo convivere tutti quanti, ogni giorno.

Tutti hanno dei problemi, i bambini hanno dei problemi, i grandi hanno dei problemi, i poveri li hanno, così come i ricchi.

Problemi li hanno tutti, nessuno escluso, di tipo diverso, ma li hanno tutti.

Per cui la prima cosa che dobbiamo metterci in testa è che sono qualcosa di assolutamente normale nella vita.

Nasce però allora l’esigenza di “etichettare” la concezione del problema, perché è importante che ogni cosa venga concepita e recepita con le giuste parole, come al solito: è la nostra testa a fare la differenza.

Potremmo avere in testa il paradigma problema=seccatura, oppure… problema=opportunità

Opportunità di cosa?!!! Di crescita, naturalmente.

Per acquisire qualsiasi tipo di abilità nella vita bisogna superare delle prove.

Per diventare avvocato bisogna studiare legge, per costruire una casa bisogna essere un buon muratore, per crescere nella vita…bisogna affrontare i problemi, tutto qui.

Sappiamo che starai pensando…”ma io cresco anche senza problemi, te lo assicuro! Meglio evitarli!”, vero?

Ed anche in questo caso non possiamo darti tutti i torti.

A nessuno piace dover affrontare delle difficoltà, eppure…fanno parte del nostro cammino.

Ma crescere attraverso i problemi è una delle solite frasi fatte? Oppure è un dato di fatto?

La seconda ipotesi è quella esatta e ti spieghiamo anche il perché.

Il nostro cervello, malgrado tutte le sue potenzialità, è un pigrone incredibile!

Una volta che acquisisce un informazione la mette da parte in un luogo sicuro per non doverla ricercare in futuro o meglio per poterla ritrovare senza dover fare troppa fatica.

Ecco perché, quando da bambini abbiamo affrontato il problema del dover camminare stando in equilibrio su due piedi, poi non lo abbiamo più dimenticato.

In realtà questa caratteristica del cervello è davvero importante perché ci permette di acquisire abilità, strategie che ci permettono di affrontare in futuro situazioni simili impiegando minor tempo e con risultati assolutamente più lusinghieri.

Insomma, abbiamo sempre avuto problemi, sempre li avremo e possiamo considerarli come opportunità di crescita.

E se sei d’accordo su questa breve premessa…allora continuiamo con la parte più interessante: come affrontare i problemi (e naturalmente come risolverli!)

(continua)

 

 

By | 2015-07-07T13:25:39+00:00 luglio 7th, 2015|Benessere, Eventi|Commenti disabilitati su Problemi, questi amici! (I/II)

About the Author:

Nel 1984 mi diplomo presso la Scuola Superiore di Studi Grafologici di Urbino con specializzazione in grafologia peritale sotto la guida del Prof Bruno Vettorazzo. Mi iscrivo all’elenco degli Esperti e periti del Tribunale. Oggi propongo counseling grafologico aziandale-professionale-scolastico per la crescita e il benessere ....a tutte le età.