Consulenze in Grafologia

Grafologia
La grafologia studia la scrittura nei suoi aspetti non-verbali o analogici, cioè quella parte del linguaggio in rapporto con l'attività del cervello destro e alle funzioni d’intuizione e sensazione.

La metodologia d'indagine parte dal presupposto che la scrittura, superata la fase di apprendimento, diventa un processo automatico individualizzato in cui si esprimono in sinergia la parte motoria, la parte neurale e ogni spinta inconscia di chi scrive.

Non verbale perché è soprattutto il movimento, o la dinamica della scrittura, che rivela il legame nascosto, ma oggettivo, fra esterno e interno; le azioni e le motivazioni che attraverso il movimento simbolico dei segni narrano una storia personale che grazie allo studio degli aspetti simbolici (analogici, appunto) della scrittura può essere (almeno in parte) rivelata.

Nella scrittura è impressa la natura profonda di chi l'ha eseguita e dunque il suo studio offre molteplici campi di indagine ed attiene alle scienze umane

MIXER sul mostro di Firenze

Analisi delle lettere anonime inviate agli inquirenti nel caso del mostro di Firenze, confrontate con il memoriale di Pietro Pacciani, condannato per i crimini.


Aziende e tribunali

Aziende e tribunali
Il leader non è soltanto un "capo" o un manager aziendale; a scuola, in famiglia, nella vita di una associazione, nel volontariato o nello sport, in una piccola società o anche nella coppia si può essere o meno adatti a motivare, organizzare, promuovere. continua leggere

Aree di intervento