NON ABBANDONIAMO IL CORSIVO! (I/III)

//NON ABBANDONIAMO IL CORSIVO! (I/III)

Geniale l’iniziativa di alcuni colleghi che hanno dato vita alla ‘Campagna per il diritto di scrivere a mano’, di chiedere che l’Unesco riconosca la grafia a mano come ‘Patrimonio dell’umanità’.

Chi mi legge su questo blog o mi segue su Fb, sa che il tema della mano-scrittura mi sta particolarmente a cuore, nel quadro generale e più ampio del ‘Gesto grafico’, che include disegni, schizzi e scarabocchi. Vi chiedo di aderire con slancio alla ‘Campagna per il diritto di scrivere a mano’ che ha una vivace pagine dei social, mettendo un generoso ‘mi piace’ e seguirne l’attività.

La rivista grafologica ‘Scrittura’ ha dedicato un ottimo numero doppio all’argomento, che si può richiedere all’Istituto Grafologico Internazionale ‘Moretti’ di Urbino (http://www.istitutomoretti.it) e Irene Bertoglio (grafologa) e Giuseppe Rescaldina (psicologo e psicoterapeuta) hanno appena pubblicato: ‘Il corsivo, encefalogramma dell’anima’, che offre anche spunti di intervento educativo per la scuola.

Non facciamoci abbagliare dalla promessa di ‘scientificità’ e tecnicismo d’avanguardia: la scrittura a mano è prerogativa della persona umana, sublime strumento di sviluppo neurologico, sviluppo del pensiero critico, ma anche di creatività e ingegno, nonché base della comunicazione relazionale.

Un errore dunque abbandonare la mano-scrittura corsiva in favore dello stampatello, dello script o della tastiera, errore e danno – aggiungerei – per le future generazioni, a livello intellettivo, cognitivo e relazionale-affettivo.

Torniamo ad insegnare con fiducia (e con pazienza) il corsivo nelle nostre scuole, non dimenticando che i prerequisiti di una buona manualità grafica iniziano a svilupparsi e vanno stimolati fin dalla scuola dell’infanzia (quello che un tempo si chiamava ‘asilo’).

Manipolare materiale, colorare, disegnare, respirare, danzare, fare musica ( e in qualche caso ‘meditare’) sono tutte attività propedeutiche a un buon corsivo. Ne parlo anche io nel mio ultimo libro: ‘Il significato del gesto grafico, Disegni, schizzi e scarabocchi a tutte le età’,

handwritingsulla base del quale organizzo incontri nelle librerie, nelle scuole, nelle biblioteche e associazioni!

(http://consulenzeingrafologia.it/giornata-laboratorio-sullinterpretazione-di-disegni-e-scarabocchi/).

By | 2017-10-30T15:36:11+00:00 ottobre 29th, 2017|Grafologia|Commenti disabilitati su NON ABBANDONIAMO IL CORSIVO! (I/III)

About the Author:

Nel 1984 mi diplomo presso la Scuola Superiore di Studi Grafologici di Urbino con specializzazione in grafologia peritale sotto la guida del Prof Bruno Vettorazzo. Mi iscrivo all’elenco degli Esperti e periti del Tribunale. Oggi propongo counseling grafologico aziandale-professionale-scolastico per la crescita e il benessere ....a tutte le età.