Approfondimento sulla cura della Persona umana ad Urbino, luglio 2022

Il 2 e 3 luglio 2022 il tradizionale incontro di studio interdisciplinare a cura dell’Istituto Grafologico Internazionale ‘G. Moretti’.

Padre G. Moretti

Due giorni di luglio 2022

L’essere e la sua Cura: riscoprire e gestire l’umano e la sua relazione, valorizzando le costruttive potenzialità della sua dimensione complessa

𝐹𝑖𝑙𝑜𝑠𝑜𝑓𝑖𝑎, 𝑁𝑒𝑢𝑟𝑜𝑠𝑐𝑖𝑒𝑛𝑧𝑒 𝑒 𝐺𝑟𝑎𝑓𝑜𝑙𝑜𝑔𝑖𝑎 𝑀𝑜𝑟𝑒𝑡𝑡𝑖𝑎𝑛𝑎 𝑠𝑒𝑚𝑝𝑟𝑒 𝑐𝑜𝑠𝑡𝑟𝑢𝑡𝑡𝑖𝑣𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑒 𝑠𝑎𝑙𝑑𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑖𝑛 𝑑𝑖𝑎𝑙𝑜𝑔𝑜

Abstract generale:
Nelle ritrovate competenze, tra “sapere” e “saper fare”, si impongono prioritarie e emergenziali le imprescindibili dimensioni del Saper essere e della sua Cura, intesi in una prospettiva dinamica e umanamente sostenibile.
Provati e talora prostrati dagli eventi pandemici SARS-CoV-2 prima e dai conflitti bellici in corso poi abbiamo bisogno di ritrovare passione, anima, slancio, fiducia e Visione nel nostro vivere, pensare e agire quotidiano, acquisendo riferimenti di Senso e dimensioni progettuali tali da costruire Valore.

Valori di conoscenza e comprensione responsabili, modulati nella competenza e vissuti nella sensibilità di una consapevolezza e di un senso esperenziale di appartenenza condiviso, coerente e mai scontato.
Valori propri dell’umano sentire, vissuti in coscienza del limite e in coerenza con lo stesso e le sue dimensioni: una responsabilità in grado di offrire a ciascuno Senso autentico e Visione dall’ampio respiro contenutistico, prospettico e fattuale, nelle esigenze e necessità di comprensione e gestione della nostra realtà complessa.
Conoscersi e capirsi davvero e nel profondo per essere e fare davvero la differenza, predisponendo alla comprensione e alla gestione del cambiamento, inteso sia in termini personali, che partecipati e condivisi. Un cambiamento concreto, responsabile e non retorico, per nulla de-personalizzato, dis-umanizzato, né standardizzato, che dia slancio e Dignitàall’essere e alla sua Persona, rispettando le sue esigenze di Progettualità, Libertà e Sviluppo, in un’ottica orientata a un Progresso effettivo, autenticamente innovativo, nella strutturazione e attuazione partecipata delle prospettive e dei significati condivisi.

Comprendere e evidenziare i talenti della persona umana

Individuare, riconoscere e comprendere le nostre potenzialità creative e fatuali, unitamente al limite che ci contraddistingue, significa imparare a disporsi costruttivamente verso operosità e produttività efficaci, solidamente strutturate e coerenti, sia nei contenuti che nelle metodologie implicate: queste, infatti, sono volte a stimolare e a guidare la nostra crescita, personale e umana, favorendo il generarsi di contesti culturali e sociali veramente partecipati e inclusivi. Gli stessi devono intendersi orientati a una costruttività altrettanto responsabile, nella sostanza delle intenzioni e dei riscontri effettivi della loro realizzazione.
Con attenzione costante agli aggiornamenti interdisciplinari e alle evoluzioni tecnologiche e biotecnologiche in atto, si impone la necessità di educarsi e educare alle loro implicazioni e a una opportuna e corretta fruizione dei medesimi. Dove e quando i condizionamenti indotti dalle molteplici forme di omologazione seriale, anche da parte dei media e social-media, sembrano farsi più impellenti e pressanti, ri-scoprirsi e confermarsi Persone, nell’umano pensare, sentire e agire, riscoprendo noi stessi unitamente ai Valori che ci contraddistinguono, appartenendoci nel profondo, in una visione del mondo condivisa, può, di certo, fare la differenza negli esiti di efficacia del nostro stesso vissuto, per noi, per gli altri e per il mondo che insieme intendiamo costruire e gestire, vivendolo appieno delle sue possibilità e potenzialità: ciò rappresenta una essenziale emergenza e un dovere, oltre che, naturalmente, una acquisizione fondante e imprescindibile, tale da preservare e custodire la Dignità dell’essere e della sua Persona.
Questo è educarsi alla coscienza e alla memoria compiuta e agita del proprio vivere, nella dimensione di una Identità personale e compartecipata, che sempre deve essere rinvigorita, difesa e mai negata, snaturata, rinnegata o perduta.
È curarsi nella Vita, prendendosi cura della Vita stessa.

Programma:

Sabato 2 luglio 2022

8:30 – Iscrizione dei Partecipanti

9:00 – Inizio dei Lavori eSaluto delle Autorità

Giorgio Calcagnini – Magnifico Rettore Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”

Vilberto Stocchi – Magnifico Rettore Università Telematica “San Raffaele” di Roma

Fermino Giacometti – Presidente Istituto Grafologico Internazionale “G. Moretti”

Relazioni

Fiducia e umanizzazione dell’essere: Curarsi dell’umano nella Visione di una prospettiva complessa Elena Gozzoli – Coordinatore Gruppo Operativo di Ricerca, Studio e Formazione Interdisciplinare – Istituto Grafologico Internazionale “G. Moretti”, IGM – Urbino. Docente di Filosofia e Neuroscienze e di Filosofia Clinica e della Salute, progetta, coordina, svolge Attività di Ricerca e di Formazione. Ha collaborato e collabora con importanti Istituzioni Aziendali, Universitarie e Ospedaliere, pubbliche e private

Giustizia reale e Giustizia Sociale Roberta Angela Maccia – Avvocato Penalista in Torino. Socio dello Studio Legale Servetto Peyra Pavarini e Associati

Esserci, essere in questa nostra umana modalità individuale, in questo momento storico, avere cura della cura di sé e dell’altro: la visione di Moretti, la sua grafologia Antonella Roggero – Collaboratrice dell’Istituto Grafologico Internazionale “G. Moretti”, IGM – Urbino. Educatore della Scrittura. Docente e Consulente Grafologa. Insegnante di Yoga

Paticità e Cura. Prospettive fenomenologiche sull’umano Roberto Formisano – Docente a Contratto di Filosofia Morale – Università di Ferrara. Affiliate Faculty Member McGill University

13:00 – 14:30 Pausa pranzo

La cura come limite e fondazione dell’umano Luigi Alfieri – Già Professore Ordinario di Filosofia Politica – Dipartimento di Economia, Società, Politica (DESP) – Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino.

Il metodo come cura: dal dubbio alla conoscenza del vero all’epoca del profluvio universale – Alessandro Chiessi  Assegnista di Ricerca – Istituto di Diritto, Politica e Sviluppo DIRPOLIS – Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa

Un corpo per la cura: filosofia, evoluzione e relazioni intraspecifiche Gabriele Scardovi – Dottore di Ricerca, Dipartimento di Filosofia e Comunicazione – Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Life Member del Clare Hall College – Università di Cambridge (Regno Unito)

La Persona: Itinerario per l’Armonia dell’Essere Fermino Giacometti – Presidente e Docente Istituto Grafologico Internazionale “G. Moretti”, IGM- Urbino

La difficile crescita tra autonomia e rassicurazione, tra accoglienza e distanza Erika Moretti – Consulente Grafologa. Esperta in Psicomotricità Educativa e Responsabile del Centro Educativo Grandir. Formatrice e Consulente Educativa

La cura di se stessi e degli altri come viatico per l’“innovazione”, quella vera, indifferente alla tecnologia ma che ci rende nuovi a noi stessi Marco Calvelli – Fondatore e Amministratore CMW Engineering Srl. Esperto di Formazione e Docente, tra i suoi vari ambiti di competenza si occupa di sviluppo del potenziale innovativo delle persone e di facilitazione dell’approccio emotivo all’innovazione (LEGO ® Serious Play ® Trained LSP Facilitator, Billund, DK).

Domenica 3 luglio 2022

9:00 – Inizio dei Lavori

Scrittura, natura e cura della persona Isabella Zucchi Psicologa. Psicoterapeuta. Consulente Grafologa. Collaboratrice dell’Istituto Grafologico “G. Moretti”, IGM – Urbino

Comunicazione come processo sociale primario per la creazione di tutti i significati sociali: Forme di comunicazione e mondo sociale correlato Stefania Aristei – Esperta di Formazione e Docente. Specializzata in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione. Dottore in Filosofia e Giornalista. Già Direttore di Distretto e Manager della Sanità Pubblica

Tavola rotonda con la presenza di tutti i Relatori

13:30 Conclusioni e termine dei Lavori

Di |2022-06-24T08:57:36+02:00Giugno 24th, 2022|Corsi, Eventi, Recensioni e contributi|0 Commenti

Share The Virtual Reality Post!

Scritto da:

Nel 1984 mi diplomo presso la Scuola Superiore di Studi Grafologici di Urbino con specializzazione in grafologia peritale sotto la guida del Prof Bruno Vettorazzo. Mi iscrivo all’elenco degli Esperti e periti del Tribunale. Oggi propongo counseling grafologico aziandale-professionale-scolastico per la crescita e il benessere ....a tutte le età. Ho pubblicato due libri: 'Grafologia del cambiamento' e 'Il significato del gesto grafico'.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in cima